AUGURI DEL CAPPELLANO DI DELEGAZIONE Mons. Manuel FABRIS

AUGURI di NATALE
a tutti i membri della Delegazione RNT – CROCE REALE “Beato Carlo I d’Asburgo”
da parte del Cappellano di Delegazione Mons. Manuel Fabris.

 

Santo Natale 2017 Festività 2018

Quando ti preghiamo, Gesù, nel nostro cuore, quando ti adoriamo nell’Ostia Santa dell’altare, quando conversiamo con te presente in Cielo, e a te diciamo il nostro grazie per la vita e su te versiamo il pentimento dei nostri sbagli, e da te invochiamo le grazie di cui abbiamo bisogno, sempre ti pensiamo adulto, Signore. Ora ecco che, luce sempre nuova, ogni anno ritorna Natale e, come una rinnovata rivelazione, ti mostri a noi bambino, neonato in una culla, e un’onda di commozione ci invade. E non sappiamo più formulare parola, né osiamo chiedere, né ci sentiamo di pesare su tante minuscole forze seppur onnipotenti.

Il mistero ci ammutolisce ed il silenzio adorante dell’anima si confonde con quello di Maria, la quale, alla dichiarazione dei pastori che udirono il celeste canto degli angeli, “serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore” (Lc 2,19). Il Natale: quel Bambino sempre ci appare come uno dei misteri più sconcertanti della nostra fede, perché è principio della rivelazione dell’amore di Dio per noi che poi s’aprirà in tutta la sua divina, misericordiosa, onnipotente maestosità. “Soggiorna Egli sulla terra, perché a noi ha ceduto il cielo; giace sul fieno, per dare a noi di calpestar le stelle; vagisce tra due animali, per farci conversare con gli Angeli; trema nudo di panni, per ammantare noi di luce e di gloria immortale” (anonimo del XII secolo).

Tanti auguri di un felice Natale e anno nuovo nel Signore Gesù
Mons. Manuel Fabris.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su