Giuseppe Benedetto Placido di Savoia

Benedetto Placido di Savoia, nipote dell’ultima dei Farnese

In attesa delle analisi tossicologiche, sul conte è stata già effettuata una Tac. La prima ricognizione dei paleopatologi e degli antropologi fisici ha svelato l’aspetto del principe: longilineo, naso prominente, almeno 1,75 di altezza, attacchi muscolari ben marcati, frutto dell’intensa attività fisica e dell’equitazione, che però gli ha lasciato in eredità anche una leggera osteoartrosi.
L’esame dei denti ha rivelato la presenza di carie dovuta al consumo di cibi zuccherini. Presenti anche alcuni segni di sub-rachitismo nell’aspetto leggermente «a sciabola» delle tibie, un fenomeno patologico causato dalla carenza di vitamina D in età infantile, durante la fase di accrescimento delle ossa.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su