DRAMMA NOBILIARE IN AUSTRIA

DI ANDREA CARNINO

La polizia austriaca ha arrestato nella città di Mistelbach il Conte Antonio von Goess in seguito all’assassinio, al Castello di Bockfliess, del padre, il novantaduenne Conte Ulrico, della matrigna, l’ottantasettenne Contessa Margherita e di Suo fratello, il cinquantaduenne Conte Ernesto.

L’assassino, di 54 anni, è il primo figlio maschio di Antonio von Goess e della Sua defunta moglie Maria von Abensberg und Traun; un anno dopo la morte della consorte, Ulrico sposò Margherita von Cassis-Faraone. La nipote della defunta, Sofia Mautner von Markhof sposerà il prossimo anno il capo della Famiglia Principesca Castell-Rudenhausen.

La causa di questo dramma sarebbe da ricondurre a motivi economici ma si dice che Antonio abbia negli anni accumulato odio verso il padre, particolarmente austero. Lo scorso anno, l’omidica era stato colpito da un aneurisma al cervello.

Le vittime sono state uccise con una fucilita mentre si trovavano nel soggiorno al primo piano del castello e sono state colpite nella parte superiore del corpo e nella testa.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su