GRANDE FERVORE MONARCHICO IN NEPAL

DI ANDREA CARNINO

Il 14 marzo 2019 Re Gyanendra del Nepal, deposto dai comunisti nel 2008, ha visitato la città di Malangwa, nella parte sud del Paese, vicino al confine con l’India.

Il Sovrano, recatosi in preghiera al tempio di Durga Bhagwat, è stato acclamato da migliaia di persone.

Le stesse scene si sono viste nelle altre città del distretto visitate, dove il Re viene sempre accolto dalla folla in festa.

In Nepal moltissime persone stanno manifestando nelle principali città per chiedere il ritorno della Monarchia, unica soluzione per portare stabilità in un Paese portato alla rovina dai comunisti che il 28 dicembre 2007 abolirono la Monarchia arbitrariamente, senza mai consultare la popolazione ed hanno fatto dell’ex Regno uno Stato laico, nonostante più dell’80% del popolo sia di Religione induista.

Il 15 marzo la capitale Katmandu ha visto manifestare decine di migliaia di persone che chiedevano il ritorno del Re.

Le televisioni del Paese hanno parlato ampiamente degli ultimi spostamenti del Sovrano e la vicina India ha apportato il suo sostegno alle manifestazioni, probabilmente spaventata dalla crescente influenza della Cina sullo Stato himalayano.

Davanti a questo fervore popolare la coalizione marxista al potere sembra essere disorientata. I partiti di opposizione oltre che il ripristino della Monarchia chiedono che la Religione Induista sia proclamata culto di Stato.

Come andrà a finire? Il 2019 sarà l’anno della svolta? Speriamo

Non si può non notare la differenza con il vicino Regno del Bhutan, il Paese della Felicità Interna Lorda.

IL RE ACCLAMATO DALLA FOLLA

LA MANIFESTAZIONE NELLA CAPITALE

 

Copyright photos:

Former king Shah visits Malangawa to offer prayers to deities

RPP’s National Pride Rally concludes in Kathmandu

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su