Il segreto dei Marò

di Alberto Urizio

“..i fatti ti dicono che non sono stati loro.”

Sabato 9 Aprile, Toni Capuozzo ha presentato a Forlì, il proprio libro : ” Il segreto dei Marò” – edizione Mursia: una dettagliata rappresentazione dei fatti che quattro anni fa hanno avuto come protagonisti i nostri due Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano due pescatori vengono uccisi da una raffica di colpi sparata da una nave mercantile. Da una prima notizia con la quale si elogiavano i nostri militari per aver sventato un attacco di pirati, in poche ore il quadro si ribalta ed i nostri uomini vengono accusati di aver sparato ed ucciso due inermi pescatori.

downloadComincia così il «caso marò», una vicenda che è diventata un limbo giudiziario fatto di inchieste approssimative, estenuanti dibattiti sulla giurisdizione e sull’immunità funzionale, rinvii e nulla di fatto. Il giornalista di Palmanova, con la consueta capacità di illustrare con semplicità fatti anche complessi, ha raccontato il susseguirsi degli avvenimenti che dalle ore 16,15 , momento dell’attacco alla Enrica Lexie, petroliera italiana, si sono sviluppati e nel giro di poche ore la nave italiana inverte la rotta ed alle 21, 30 viene fatta ormeggiare nel porto indiano di Kochi. Da quel momento inizia il calvario per Latorre e Girone, che senza alcun capo d’accusa, vengono trattenuti – prigionieri di fatto- dalle autorità indiane a tutt’oggi. Quanto è avvenuto, gli orari, le rotte, le comunicazioni ufficiali, le successive manipolazioni evidenti e grossolane ad opera delle Autorità indiane  esposti con disarmante chiarezza e precisione, fanno dire a Toni Capuozzo : “..i fatti ti dicono che non sono stati loro.”

Nel contempo i silenzi delle Istituzioni italiane, l’ammiccare dei Funzionari del nostro Ministero degli esteri, l’operato dei nostri Governi con Monti Presidente del Consiglio dei Ministri che è anche protagonista del rientro in India dei nostri Marò del Battaglione San Marco dopo che le autorità indiane avevano loro concesso una “licenza natalizia” fanno sì che si ammanti il tutto con una nebbia di dubbio per poi, gradualmente ma con sapiente maestria, il tutto venga relegato in un profondo silenzio.

download-1

“Rinnovamento nella Tradizione” e l’Accademia San Pietro vogliono alzare questo velo ignobile ed urlare agli Italiano ed al mondo intero che siamo vicini a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone ed alle loro famiglie, accomunati tutti dall’essere Italiani e fieri di esserlo. Gli uomini in uniforme, in questa Italia di squallidi approfittatori che si arricchiscono nelle loro funzioni pubbliche, sono pericolosi avversari da zittire e tenere lontani dai loro loschi affari. Noi, con loro, vogliamo questa sera stringerci a tutti coloro che indossano una uniforme e recitare assieme, sull’attenti ed a capo scoperto le loro belle ed intensa Preghiera : “ ….Benedici , o Signore, le nostre case lontane, le care genti. Benedici nella cadente notte il riposo del popolo, benedici noi che, per esso, vegliamo in armi sul mare. Benedici!»

Viva il Re

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su