L’ARCIDUCA PAOLO GIORGIO D’ASBURGO A BRESSANONE
8 aprile 2018
LA VISITA DI CARLO DI BORBONE DELLE DUE SICILIE A PALERMO E MONREALE
9 aprile 2018

LA VISITA DEL DUCA DI CALABRIA NEL LAZIO

DI ANDREA CARNINO

Il Principe Pietro di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Calabria e Capo del Ramo Spagnolo della Casa Reale, questo fine settimana si è recato in visita nella nostra Italia.

La prima tappa di questo viaggio è stata la capitale Roma, dove, in occasione dell’investitura della mamma, la Principessa Anna di Francia con la Gran Croce dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, è stato ha ricevuto dal Cardinale Edwin Frederick O’Brien, Gran Maestro dell’Ordine. La cerimonia si è svolta nella Sala del Trono di Palazzo della Rovere, sede del Gran Magistero dell’Ordine; era presente anche il Principe Giacomo, figlio del Duca di Calabria e titolato dal padre Duca di Noto.

La visita Reale è proseguita domenica 8 aprile a Orte, dove Pietro ed il figlio Giacomo sono stati ricevuti dal Sindaco e poi a Viterbo; qui i Principi hanno partecipato, nella Chiesa della Trinità, ad una Messa dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio e sono stati accolti dai Cavalieri e dalle autorità religiose, civili e militari, tra le quali il Sindaco, il Capitano dei carabinieri e il Colonnello dell’aeronautica.

Dopo la funzione religiosa, Pietro e Giacomo, accompagnati dalla Principessa Benigna di Reuss e della Contessa Fadrique Donà delle Rose, hanno raggiunto Caprarola, dove hanno visitato Palazzo Farnese, appartenuto fino alla metà del secolo scorso alla Casa Reale delle Due Sicilie e la chiesa di Santa Teresa. Il Sindaco della città ha conferito al Duca di Calabria la cittadinanza onoraria, in riconoscimento dei vincoli storici tra la cittadina e la Dinastia dei Borbone delle Due Sicilie. Il Principe Pietro ha decorato il gonfalone del comune con la medaglia di benemerenza d’oro dell’Ordine Costantiniano.

 

 

 

 

 

 

Copyright photo: http://www.tusciaweb.eu/2018/04/il-principe-pedro-di-borbone-nella-tuscia/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *