LE NOZZE DEL PRINCIPE HENRY CON MEGHAN MARKLE

PRIMA CERIMONIA IN MEMORIA DEL PRINCIPE EREDITARIO DEL WURTTEMBERG
19 Maggio 2018
IL FUNERALE DEL PRINCIPE DI ISENBURG
22 Maggio 2018

LE NOZZE DEL PRINCIPE HENRY CON MEGHAN MARKLE

DI ANDREA CARNINO

Sabato 18 maggio 2018 nella cornice della Cappella di San Giorgio al Castello di Windsor, splendido edificio costruito a partire dal 1066, il Principe Henry del Regno Unito ha sposato l’americana Meghan Markle.

Gli sposi sono stati titolati dalla Regina Elisabetta Duca e Duchessa di Sussex.

Alla cerimonia non hanno preso parte Teste Coronate Europee, ma tantissime celebrità, tra le quali George Clooney con la moglie Amal, David Beckham accompagnato dalla moglie Victoria, Elton John e Oprah Winfrey . Erano presenti anche Charles Spencer, IX Conte Spencer nonché zio dello sposo e la famiglia Middleton al gran completo.

Tra i presenti, 2.600 sudditi di Sua Maestà, tra i quali 1.200 giovani, 200 membri di associazioni benefiche, 100 studenti di scuole locali, 610 impiegati del castello e 530 dipendenti della Casa Reale, che hanno avuto il privilegio di seguire le nozze dai giardini del castello. A questi ospiti è stato fornito un kit con libretto della funzione religiosa acqua con logo del castello, una moneta di cioccolato e biscotti.

La sposa, che portava tra i capelli una tiara di diamanti e platino appartenuta  alla Regina Mary, risalente al 1932 e nel cui bouquet erano presenti i fiori del giardino di Kensington Palace, è arrivata alla chiesa a bordo di una Rolls Royce d’epoca accompagnata dalla mamma Doria Ragland ed ha risalito metà navata sola, per poi essere accompagnata dallo suocero Carlo nell’ultimo tratto.

Il Suo abito è stato firmato da Clare Waight Keller, direttrice creativa di Givenchy ed è stato accompagnato da un velo lungo cinque metri, in tulle di seta, con ricamati tanti fiori quanti i 53 Paesi del Commonwealth. Come paggetti sono stati scelti i gemelli, Brian e John Mulroney, 7 anni, figli di Jessica Mulroney, amica personale della sposa e i Principini George e Carlotta.

Henry, come William, era in alta uniforme dei Blues and Royals, quella del Suo reggimento di cavalleria di cui ha il grado di capitano e l’unica che consente la barba.

La cerimonia è stata celebrata dal Decano di Windsor e dall’ Arcivescovo di Canterbury, Capo spirituale della Chiesa anglicana, mentre il vescovo Michael Bruce Curry, primo afro-americano a guidare la Chiesa Episcopale americana, ha fatto un lungo sermone agli sposi.

Durante la funzione è stata suonata una gran varietà di brani musicali: dal compositore inglese Thomas Tallis, tra i più importanti del ‘500, fino a Stand by me, di Ben E. King (1962), passando per Bach, Haendel, Schubert, Faurè e Widor, senza trascurare le glorie musicali inglesi come Ralph Vaughan Williams, Edward Elgar e Gustav Holst. Tutti eseguiti da una compagine di musicisti diversi: il Coro della Cappella di St. George sotto la direzione di James Vivian, con gli organisti Luke Bond e Jason Richards, il violoncellista Sheku Kanneh-Mason, un’orchestra formata da elementi dell’Orchestra nazionale della BBC, della English Chamber Orchestra e della Filarmonica diretta da Christopher Warren-Green. E dall’America, un coro di musica gospel.

Dopo il “si”, gli sposi hanno lasciato la cappella di St. George accompagnati dalle note dell’Inno Nazionale inglese e si sono baciati sulla scalinata della chiesa; hanno poi percorso le strade della città in carrozza acclamati dalla folla entusiasta.

Henry e Meghan non hanno voluto regali di nozze, ma opere di bene, e hanno chiesto chiedono donazioni per una serie di enti benefici.

La Famiglia Reale era presente al gran completo, compresa Sarah Ferguson, che però non ha preso parte al ricevimento tenutosi in serata visti i rapporti non proprio buoni con il Principe Carlo.

Alla cerimonia è seguito un ricevimento organizzato dalla Sovrana alla presenza di 600 invitati i quali hanno potuto gustare le seguenti delizie:

      scampi scozzesi con salmone affumicato e salsa agli agrumi

      involtini di prosciutto e asparagi inglesi

      panna cotta, uova di quaglia e citronella

      bistecca alla tartara con pomodori e basilico

      pollo con yogurt leggermente speziato e albicocche arrostite

      crocchette di agnello

      asparagi con mozzarella

      pollo con funghi e porri

      risotto con piselli e menta

      pollo arrosto

      macaron allo champagne e al pistacchio

      tortine alla crème brûlée all’arancia e al rabarbaro

 Nel pomeriggio gli sposi hanno lasciato il Castello di Windsor a bordo di una Jaguar  blu del 1968, successivamente convertita in auto elettrica per recarsi a Frogmore House dove in serata si è tenuto un ricevimento organizzato dal Principe Carlo, alla presenza di 200 invitati, conclusa con i fuochi d’artificio.

Queste nozze sono state seguitissime dalla popolazione sia nel Regno Unito che nel resto del mondo e hanno rappresentato un’immensa vetrina pubblicitaria per la Monarchia, con buona pace dei repubblicani……..

 

 

 

 

 

 

 

 

George Clooney con la moglie Amal

 

 

 

 

 

 

 

 

Anna del Regno Unito

 

 

 

 

 

 

Sarah Ferguson

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippa Middleton con James Matthews

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’auto della sposa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 


 

 

 

 


 

 

 

 

 

Copyright photos: Daily Mail

www.dailymail.co.uk/news/article-5747477/En-route-Prince-Harry-leaves-Coworth-Park-hotel-royal-Wedding.html

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *