Evento di bneficienza con SAIR Arciduca Martino Asburgo Este
3 Ottobre 2018
Appunti di viaggio in Russia – seconda parte: Mosca, la città dalle “mille cupole”
4 Ottobre 2018

LE RECENTI ATTIVITA’ DI CINQUE TESTE CORONATE EUROPEE

DI ANDREA CARNINO

Martedì 2 ottobre 2018 a Oslo si è tenuta una delle cerimonie più importanti dell’anno: la solenne apertura dei lavori del Parlamento da parte del Re.

La Famiglia Reale, rappresentata dal Sovrano, accompagnato dalla moglie, la Regina Sonia e dal figlio, il Principe Ereditario Haakon, quest’anno è giunta all’assemblea a bordo di un’auto coperta a causa delle cattive condizioni metereologiche; al contrario del classico rituale il quale prevede che la Famiglia si sposti su una vettura scoperta per salutare la popolazione

Il Sovrano, davanti al Parlamento e ai membri del Governo, ha enunciato il programma dell’Esecutivo per l’anno a venire.

La cerimonia si è conclusa con il suono dell’Inno Nazionale. Secondo la tradizione, l’Assemblea non può discutere e votare su nessun argomento indicato nel discorso finchè il Monarca è nell’edificio.

Lo stesso giorno a Copenaghen, la Famiglia Reale Danese, al Palazzo di Christiansborg, ha assistito all’apertura della sessione dei lavori parlamentari. Qui, a differenza di quanto accade nelle altre Monarchie Europee, la Sovrana non pronuncia alcun discorso.

La Regina Margherita II era accompagnata dai figli Federico e Gioacchino, insieme alle rispettive consorti e dalla sorella minore Benedetta, Principessa Madre di Sayn-Wittgenstein-Berleburg.

Il giorno prima, a Monaco, Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II ha presenziato alla cerimonia di apertura dell’Anno Giudiziario al Palazzo di Giustizia, preceduta da una Messa solenne nella Cattedrale.

L’1 e il 2 ottobre sono anche stati i giorni in cui Sua Maestà Margherita di Romania ha visitato il Principato del Liechtenstein. Il primo giorno, insieme al marito, il Principe Consorte Radu e all’Ambasciatore Rumeno in Svizzera e Liechtenstein, Margherita ha visitato il Museo Nazionale, accompagnata dal Direttore dell’Istituzione e il Comitato Olimpico.

Nel pomeriggio Margherita e Radu si sono recati all’Università del Principato dove sono stati ricevuti dal Rettore. L’Istituzione accoglie studenti provenienti da 40 Paesi tra i quali Romania e Moldavia e collabora con l’Università di Architettura di Bucarest e con l’Ateneo di Iasi.

Durante l’incontro si è discusso sulla possibilità di ampliare la collaborazione con gli Atenei rumeni.

La giornata si è conclusa al Castello di Vaduz dove i Reali sono stati ricevuti dal Principe Regnante Giovanni Adamo II, dal figlio, il Principe Reggente Luigi e dalla moglie di quest’ultimo, la Principessa Sofia di Baviera.

Martedì 2 ottobre, Margherita e Radu, insieme alla Principessa Sofia, hanno visitato nella città svizzera di Buchs, una filiale della Fondazione che fa capo alla moglie del Principe Reggente e che si occupa di aiutare giovani famiglie, future mamme e bambini nel Principato e nei comuni vicini in Svizzera e Austria.

E’ seguita la visita alla sede della Croce Rossa del Liechtenstein, istituzione presieduta dalla Principessa Sofia. Qui Margherita ha ricevuto in dono un’ambulanza Volkswagen da destinare alla Croce Rossa Rumena, di cui è Presidente.

La visita Reale si è conclusa con un ricevimento al Castello di Vaduz, sede della Corte.

APERTURA DELLA SESSIONE PARLAMENTARE IN NORVEGIA

Da sinistra: il Principe Ereditario e il Re

APERTURA DELLA SESSIONE PARLAMENTARE IN DANIMARCA

L’arrivo della Regina

La Famiglia Reale

APERTURA DELL’ANNO GIUDIZIARIO A MONACO

VISITA DEI REALI DI ROMANIA IN LIECHTENSTEIN

Al Museo Nazionale

Al Comitato Olimpico

Da sinistra: il Principe Reggente Luigi, la moglie Sofia di Baviera, Sua Maestà Margherita di Romania, il Principe Regnante Giovanni Adamo II e il Principe Consorte di Romania

Sofia di Baviera e Margherita di Romania alla Fondazione “Principessa Sofia”


 

Copyright photos: sito della Casa Reale Norvegese; sito della Casa Reale Danese; Blog Real; pagina Facebook “Palais Princier”; blog del Principe Radu

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *