Maggio al castello reale di Govone

La Beata Maria Cristina di Savoia e Fatima tra Pio IX e Pio XII
4 Maggio 2015
Sotto Superga c’è di più: la Cripta dei Savoia
4 Maggio 2015

 

 

3500813108_1423107b05_zIl Castello Reale di Govone, nel Roero, in Piemonte, ospita dal 2003 RegalmenteRosa, manifestazione organizzata dal Comune di Govone in collaborazione con il Centro Culturale “Govone e il Castello” per riscoprire il fascino dei giardini storici e delle reali villeggiature connotate dalla fioritura delle rose antiche tanto care a Re Carlo Felice. La residenza sabauda è circondata da un vasto parco all’inglese e da un giardino con siepi di bosso e vialetti che confluiscono a una fontana centrale. Antichi documenti datati 1849 e 1852, redatti dai giardinieri di corte Giovanni Battista e Giuseppe Delorenzi, ci permettono oggi di identificare le varie specie arboree e floreali ancora coltivate. Nel catalogo del Delorenzi si descrive una notevole collezione di rose, per cui nel 2000 l’Amministrazione comunale, grazie a un finanziamento della Regione Piemonte, ha realizzato un roseto di rose antiche nell’area retrostante la Chiesa barocca dello Spirito Santo, su un terreno già adibito a giardino all’epoca dei Savoia. La fioritura del giardino di rose antiche invita ad un coinvolgente percorso in vasti spazi ariosi ove si respira una magica atmosfera, che richiama gli antichi fasti di inizio Ottocento, quando il castello era la residenza prediletta del Re Carlo Felice di Savoia e della Regina Maria Cristina. Il Castello, riconosciuto dall’UNESCO quale patrimonio artistico e culturale dell’umanità, é stato inserito dalla Regione Piemonte nel circuito della “Corona di delizie sabaude

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *