Bati Marzo
24 Febbraio 2019
INAUGURAZIONE DEL QUARTIERE “ONE MONTE CARLO”
24 Febbraio 2019

LE RECENTI ATTIVITA’ DELLA FAMIGLIA REALE GRECA

DI ANDREA CARNINO

Il 13 febbraio 2019, al St. James’s Palace di Londra, alla presenza del Principe Carlo del Regno Unito e del Principe Ereditario di Grecia  con la sorella Teodora e la cognata Tatiana, è stato presentato un nuovo progetto, la cui estensione alla Grecia è stata fortemente voluta dal Duca di Sparta.

Questa nuova iniziativa è volta a preparare i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni al loro ingresso nel mondo lavorativo.  Lo scorso dicembre sono stati presentati ad Atene alla presenza della Famiglia Reale i giovani selezionati e le aziende partecipanti al progetto.

Nella serata di lunedì 18 febbraio Re Costantino II, accompagnato dalla moglie Anna Maria, nata Principessa di Danimarca, ha presenziato al galà annuale della Federazione Greca di Vela.

Durante la serata sono stati premiati i migliori velisti del 2018 ed è stato reso omaggio a tutti gli elleni che hanno vinto medaglie olimpiche, paralimpiche, mondiali ed europee in questa disciplina.

La Federazione ha dedicato al Sovrano, che nel 1960 a soli 20 anni ha vinto la medaglia d’oro nella vela (classe Dragoni) alle Olimpiadi di Roma, un premio che ricompensa il marinaio più giovane che ha vinto almeno una medaglia.

Il Re ha ricevuto una medaglia d’onore da parte del Presidente del Comitato Olimpico Greco ed ha ricevuto l’applauso da parte dei presenti. Durante la serata è stato ricordato che la medaglia vinta da Costantino è stata la prima aggiudicata dal Paese nella disciplina della vela, Nazione che non aveva più vinto ori alle olimpiadi dal 1912.

I PRINCIPI DI GRECIA A LONDRA

Il Principe Carlo con il Principe Ereditario di Grecia

Da sinistra: la Principessa Tatiana, moglie del Principe Nicola, la Principessa Teodora, il Duca di Sparta e il Principe Carlo

IL RE E LA REGINA DI GRECIA ALLA SERATA ORGANIZZATA DALLA FEDERAZIONE GRECA DI VELA

 

Copyright photos: blog della Famiglia Reale Greca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *