Sua Maestà Britannica, l’Europa e l’immigrazione

Dio salvi la Regina!

Sua Maestà la Regina Elisabetta II d’Inghilterra,  con il discorso della Corona,  ha presentato al Parlamento il programma del Governo presieduto dal rieletto  David Cameron. Il programma enunciato da Sua Maestà prevede un referendum,  entro il 2017,  sulla permanenza o meno dell’Inghilterra nella Unione Europea e nuove importanti misure in materia di immigrazione.  Sono previsti nuovi controlli; il reato “penale” per il lavoro illegale,  con il conseguente sequestro degli stipendi dei lavoratori immigrati illegalmente. Verrà istituito un ufficio di polizia ad hoc, la chiusura delle agenzie di collocamento, il dovere delle  banche di controllare i conti correnti degli immigrati irregolari. Un disegno di legge,  già approntato, per l’applicazione della estradizione immediata per gli illegali sarà presentato al Parlamento. Orbene, alla luce di quanto sopra, ritengo che il Governo italiano dovrebbe considerare l’orientamento inglese,  in ispecie per quanto riguarda i clandestini,  che da noi certamente non mancano e che oltre alla difficoltà di poterli gestire rappresentano un vulnus non solo per l’Italia ma per l’Europa intera. Dubito fortemente che il Governo Renzi abbia la capacità di risolvere l’annoso problema che ha un costo salato, tutto sulle spalle degli Italiani che pagano le tasse a cominciare dai pensionati a meno 500 euro al mese, mentre per gli immigrati il Governo sborsa 35 euro pro-capite per un importo mensile di euro 1.050.

Se questo è il buon governo!

Giovanni Ruzzier

 

?????????????????????

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su