IL GIUBILEO D’ORO DEL PRINCIPE DEL GALLES

DI ANDREA CARNINO

Oggi, martedì 5 febbraio 2019, la Regina Elisabetta II ha organizzato a Buckingham Palace un ricevimento in onore dei 50 anni dall’investitura a Principe del Galles del figlio Carlo.

L’Erede al Trono è stato nominato Principe del Galles e Conte di Chester il 26 luglio 1958 e il primo luglio dell’anno successivo è stato incoronato dalla madre al Castello di Cardiff con una cerimonia trasmessa in diretta dalla televisione. Per l’occasione Carlo aveva pronunciato un discorso in gallese.

La cerimonia di oggi a Buckingham Palace ha visto la presenza del festeggiato con la moglie Camilla, della Regina Elisabetta II, della Principessa Anna e delle due coppie più glamour del Regno: William e Kate e Henry e Meghan. I due fratelli e le relative consorti non apparivano più insieme dal 25 dicembre e in occasione dell’evento di oggi non sono apparsi mai vicini.

Tra gli invitati, il Primo Ministro del Regno Unito, il gruppo rock gallese Stereophonics ed i rappresentanti delle associazioni di beneficenza patrocinate da Carlo.

ll momento clou del ricevimento è stata una performance musicale nella sala da ballo da parte degli studenti del Royal Welsh College of Music and Drama, di cui Carlo è il patrono.

La tradizione di investire l’erede della Monarchia con il titolo di principe del Galles risale al 1301 quando Edoardo I, completata la conquista del Galles, diede questo titolo al Suo erede, il Principe Edoardo, poi Edoardo II.

Dal 1399 il titolo è sempre conferito insieme a quello di Conte di Chester.

 

La Regina riceve il Primo Ministro

QUALCHE FOTO DELL’INCORONAZIONE DEL PRINCIPE CARLO

 

Copyright photos: Blog Reale; Daily Mail

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su