FESTA DEI FEUDI DEI GRIMALDI A MONACO
25 Giugno 2018
VISITA DEL GOVERNATORE GENERALE D’AUSTRALIA IN BELGIO
29 Giugno 2018

L’ARCIDUCA MARTINO D’ASBURGO A SCANDIANO

DI ANDREA CARNINO

Venerdì 22 giugno 2018 a Scandiano, una città della Provincia di Reggio Emilia, in memoria dei quasi 2 mila prigionieri austro – ungarici che vennero detenuti durante la Grande Guerra nella Rocca dei Boiardo, si sono tenuti una serie di eventi ai quali ha preso parte Sua Altezza Imperiale e Reale l’Arciduca Martino Asburgo-Este.
L’Arciduca, che è anche l’Erede dell’ultimo Duca di Modena e Reggio Emilia, è stato accolto dal Sindaco, dal Vice Comandate della Polizia Municipale, dal Presidente dell’associazione Terre e Identità e dal Colonnello Enzo Gasparini Casari in rappresentanza del Generale Stefano Mannino, Comandante dell’Accademia Militare di Modena, che fino a pochi anni fa ha utilizzato la Rocca come sede estiva. Nel cortile anche un gruppo di bersaglieri tirolesi eredi della mitica milizia asburgica per la difesa del territorio.
Presente anche il Console Generale austriaco a Milano. Dopo la visita della Rocca, dove furono alloggiati i soldati austriaci fatti prigionieri degli italiani, Martino ha deposto una corona di fiori in ricordo dei prigionieri e dei caduti nella Guerra. E’ seguita una Messa in suffragio dei soldati nella Chiesa della Natività. La giornata si è conclusa con un dibattito sulla Grande Guerra nel Salone d’Onore dell’edificio storico, durante la quale, dopo l’introduzione di Roberta Iotti e il saluto del Console d’Austria, Sua Altezza Imperiale e Reale ha risposto alle domande fatte dalla storica Elena Bianchini Braglia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright photos: pagina Facebook “Scandiano e Identità”; sito: http://www.reggioreport.it/2018/06/il-nemico-era-come-noi-soldati-austriaci-prigionieri-a-scandiano-rievocazione-con-martino-dasburgo/; Wikipedia

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *