Appunti di viaggio in Russia – sesta parte: la Carelia e l’arcipelago delle isole Solovki
20 Novembre 2018
I REALI DEI PAESI BASSI HANNO RICEVUTO IL CAPO DI STATO DI SINGAPORE
22 Novembre 2018

20 novembre 1875……..21 novembre 1916

20 novembre 1875 ………..alle ore 18.00 Francesco V Duca di Modena, Reggio,ecc….. rendeva l’anima a Dio
l’ultimo Duca de facto si spegneva e con lui per lungo tempo il ricordo di uno splendido Ducato
“Napoleone III fa il suo mestiere , ma l’Europa no ”
frase pronunciata dal Duca nella sua grande lungimiranza che gli fece rifiutare la Corona del Messico che poi venne offerta a Massimiliano.
Egli non fu codardo e vigliacco come la storia dei vincitori ci volle fare credere…..egli SCELSE di non ritornare nel Ducato per non spargere inutile sangue. Il suo esercito la ” fedele Brigata Estense ” lo segui e continuò per molto tempo a infoltire di modenesi le sue schiere nonostante le minacce del Regno d’Italia.
” non segnero’ decreto di morte dei miei …..

non voglio essere testimone del dissolvimento di questa monarchia ( riferito al governo dell’Imperatore Francesco Giuseppe ”
Estensi…..Modena

Silenziosamente il 21 novembre 1916 muore ad 86 anni, l’imperatore Francesco Giuseppe d’Asburgo. Si spegne come una lampada che abbia consumato tutto l’olio e con lui esce di scena l’idea stessa di un’epoca. Era salito al trono il 2 dicembre 1848, regnando per la bellezza di 68 anni. All’inizio del 900 si stacca sempre di più dal suo popolo, limitando quanto più possibile le apparizioni pubbliche tanto che i sudditi più giovani si chiedono se quella figura dai folti basettoni grigi, moltiplicata per infiniti ritratti presenti in tutti gli uffici ed in quasi tutte le case, corrispondesse veramente ad un uomo esistente. La polmonite che lo porta alla tomba è misericordiosa. Gli risparmia di vedere il crollo della dinastia e dell’impero. Con Francesco Giuseppe scompare un’epoca e un mondo: la mitteleuropa, dimensione non solo territoriale, ma politica e culturale, frana sotto i colpi del nazionalismo. La vita di Francesco Giuseppe è stata un ponte tra un passato lontanissimo e un enigmatico novecento . La sera del 21 novembre vuole restare sino all’ultimo al suo scrittoio dal quale si alza con estrema fatica. Il suo aiutante Eugen Keller lo aiuta a firmare gli ultimi documenti e lo convince ad andare a letto. “Vostra maestà ha altri ordini?” gli chiede Keller prima di congedarsi. “Morgen früh um halb vier Ųhr” (domani mattina alle quattro e mezzo) risponde Francesco Giuseppe. Forse sono le sue ultime parole. Infatti è appena cosciente quando il cappellano di corte gli somministra l’estrema unzione. L’imperatore e re Francesco Giuseppe I muore alle 21:05 di quello stesso 21 novembre 1916 in una stanza che un solo un lungo solo corridoio separa da quella in cui era nato ottantasei anni prima

Viribus Unitis…….. semper

da : http://www.arsmilitaris.org/pubblicazioni/FrancescoGiuseppe.pdf

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *