San Leucio: prima giornata di studi dedicata a Carlo di Borbone

A SAN LEUCIO LA PRIMA GIORNATA DI STUDI DEDICATA A CARLO BORBONE

Apprendiamo dalla nota del comune di Caserta:

“Sabato 20 Febbraio 2016 (con sessioni 09,30/13,30-14,30/18,00) presso la Sala delle Rappresentanze del Real Sito di San Leucio si terrà la prima di un ciclo di Giornate Studio dedicate a Carlo di Borbone, in occasione dei trecento anni dalla nascita. Organizzato dal Comune di Caserta in collaborazione con l’Associazione Culturale “Luigi Vanvitelli”, il convegno tratterà alcune delle principali tematiche sul Regno e sulle opere del grande sovrano, alla presenza- si legge dalla nota- delle maggiori istituzioni del territorio.

Dopo i saluti di benvenuto del commissario straordinario Maria Grazia Nicolò e del presidente dell’associazione “Luigi Vanvitelli” Aldo Maria Pagella, sarà la volta della presentazione istituzionale a cura della dott.ssa  Mariella Utili, Direttrice del Polo Museale della Campania e dell’arch. Luca Maggi, Segretario regionale del MIBACT. Il  programma prevede poi l’intervento della prof.ssa Jolanda Capriglione, Presidente Centro UNESCO Città di Caserta, sull’importanza storica delle Opere di Re Carlo per i Siti UNESCO.

I relatori saranno moderati dalla giornalista Nadia Verdile: Il Prof. Francesco Starace (Università Federico II) esaminerà la figura di Carlo Re di Napoli affrontando la “commessa” a Vanvitelli attraverso il tema generale delle immagini antiche; la dott.ssa Vega de Martino (SBAPSAE di Caserta e Benevento) illustrerà i rapporti tra Carlo, Caserta ed i siti reali – continua la nota- ppagnoli; la dott.ssa Maria Fernanda Garcia Marino (Universidad de Huelva-Spagna) racconterà del difficile rapporto tra Re Carlo e Farinelli.

La seconda parte della giornata vedrà la partecipazione del Prof. Riccardo Serraglio (Fac.Architettura Sun) sulle grandi opere pubbliche realizzate da Re Carlo ed in modo particolare l’Acquedotto Carolino; il Prof. Giulio Pane (Università Federico II) affronterà il tema delle soluzioni grafiche che il Vanvitelli ha adottato nella “Dichiarazione dei Disegni”; il Prof. Cevoli (Suor Orsola Benincasa) spiegherà come con Carlo di Borbone si sia inventata l’archeologia moderrna.

Chiuderà i lavori il Prof. Cesare Cundari (Università La Sapienza di Roma) con un intervento sul progetto e costruzione della Reggia di Caserta, ripercorrendo i lavori di rilievo architettonico dell’intero complesso vanvitelliano e, al termine, ricordando Gian Marco Jacobitti (Soprintendente di Caserta e Benevento 1983-1997), alla cui memoria è dedicato l’intero ciclo di giornate studio.”

logo

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Chi Siamo

Costituito a Roma il 30 maggio 2005 per volontà di un una compagnia di persone dall’ alto profilo morale ed intellettuale, “Rinnovamento nella Tradizione – Croce Reale” è un movimento culturale identitario, di cultura, valori, tradizioni e monarchia.

Torna su